COMPRA SU EBAY

NOTIZIE PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI - OSSERVATORIO GIURIDICO LAPREVIDENZA.IT

lunedì 12 marzo 2007

BEPPE GRILLO: blog e dvd

WWW.BEPPEGRILLO.IT



“Noi in Italia siamo andati … in leggera controtendenza” !!!

-Perché siamo tutti incazzati con la Cina!?

Siamo il massimo dell’ipocrisia con la Cina!

Vogliamo mettere i dazi, ci appelliamo alla Unione Europea, “salvate il tessile dai cinesi”, il massimo della depravazione economica siamo, il 50% di quello che l’Italia importa dalla Cina viene fatto da imprese italiane in Cina che hanno delocalizzato le loro industrie.

Fino a quando i cinesi vendevano direttamente alle aziende a prezzi bassi non diceva un cazzo nessuno, adesso che i cinesi vendono direttamente ai consumatori finali a prezzi bassi si incazzano tutti.
Ma per chi li avete presi i cinesi, per una terra da conquistare e da colonizzare? Ipocriti!!!

Ma vi rendete conto la testa di questi menomati mentali!!!

Ed è quello che facciamo con il terzo mondo.

Noi facciamo il mercato libero a senso unico!!!

Se un paese del Terzo Mondo vuole esportare da noi il cotone, o lo esporta grezzo e non c’è dazio; ma se esporta una maglietta dove c’è il valore aggiunto, il dazio è del 15%; se vuole esportare un ananas non c’è dazio, ma se lo esporta spremuto il dazio è del 25%.

Questo non è libero mercato!!!

E’ come dire ai cinesi e al Terzo Mondo: "noi vi consentiamo di esportare da noi, di fare affari con noi, ma solo se continuate ad estrarre le materie prime, come il carbone, nelle cui miniere muoiono migliaia di cinesi senza diritti civili!!! Ma se volete diventare -evoluti- come noi, allora no, solo noi possiamo vendere il prodotto finito dove c’è il valore aggiunto”.

E poi i nostri capitalisti prendono in Italia anche i finanziamenti statali, come faceva Tanzi con la Parmalat, e con quei soldi, invece di creare industrie e lavoro in Italia, li prendono e vanno ad aprire industrie in Cina per pagare meno le infrastrutture e i lavoratori.

I nostri capitalisti la devono smettere di fare gli ipocriti, devono cominciare a fare i capitalisti con i loro soldi, non con i soldi dello Stato. Quelli lì sono i veri comunisti!!!

L’unica maniera è esportare a questi popoli i nostri diritti civili, così diventano persone come noi, e non numeri che producono come robot!!!

Ma poi riflettendo, … se in Cina non c’è democrazia la colpa è nostra, che non ce l’abbiamo qua verso i nostri lavoratori, che crediamo che i lavoratori sono degli schiavi, delle macchine da sfruttare!!!

scopri il resto sui dvd di beppegrillo in vendita sul suo sito/blog www.beppegrillo.it

-L’inquinamento da traffico – i famosi PM10

Ma è vero che inquinano di più la patata e il basilico del traffico?

Ma perché l’istituto del prof. Veronesi ha parlato bene dei PM10? Perché è finanziato da qualche multinazionale, tipo Fiat, Eni, ditte di petrolio?

Scoprilo sul DVD di beppegrillo: beppegrillo.it

Guardati i capitoli Urbanistica e Architettura sul dvd.

-Il valore aggiunto di un container

Il valore aggiunto di un container non è il suo contenuto, è spostarlo, è il suo spostamento. Facciamo girare le merci sui container solo per creare valore aggiunto!!!

Scoprilo sul DVD di beppegrillo: Incantesimi.

Non esiste in Europa un piano logistico per il trasporto su ruote!!! I nostri camion girano per la maggior parte VUOTI!!! È uno spreco di carburante, un inquinamento del pianeta, e che altro?

Scoprilo sul DVD di beppegrillo: beppegrillo.it


-Le brutture della globalizzazione!!!

L’Italia esporta biscotti in America, l’America esporta biscotti in Italia.

“…ma perché non si scambiano la ricetta?”

Scoprilo sul DVD di beppegrillo: beppegrillo.it


-Chi è uno dei più grossi professionisti del fraintendimento???

Conoscete lo “Psiconano”, un certo Silvio Berlusconi? E il suo amichetto Bruno Vespa, detto anche “chi striscia non inciampa”?

Guardati il capitolo Comunicazione del dvd beppegrillo.it

-Il delinquente a norma di legge

Tengono in piedi le loro aziende coi falsi in bilancio, si comprano le loro azioni con le stock options quando sono in ribasso, se le rivendono subito dopo così le fanno lievitare, fanno così, truccano i bilanci, rubano tutti, è vergognoso!!!

“Montezemolo vende la Maserati alla Alfa Romeo per poterla quotare in Borsa.

Tronchetti-Provera gestisce 41 aziende con 48 miliardi di euro di debito.

Capitalismo finto, capitalismo di debiti, capitalismo senza capitali!!!

Le società di rating, che sono quelle che devono controllare i bilanci, sono le stesse che fanno consulenza alle aziende, sono le stesse persone, cioè prima le paghi come consulenti e ti insegnano come falsificare il bilancio, poi dopo 6 mesi gli stessi vengono in qualità di rating per far finta di verificare!!!

Le nostre maggiori aziende hanno gli stessi amministratori nei consigli di amministrazione, se li dividono, se li scambiano, come fa ad esserci vera concorrenza e competitività? Sono tutti legati fra di loro!!!

Scopri chi è questa gente che comanda l’Italia, sul dvd di beppe grillo, beppegrillo.it


-Ecco perché si quotano in Borsa

Chi si quota in borsa è perché ha dei problemi, perché quando un’azienda va bene è inutile dividere i guadagni con degli estranei, dividi i debiti con gli estranei semmai!!!

Ecco perché emettono i bond, li chiamano bond, rubano anche il significato delle parole, ma il loro vero nome è cambiali, e le dividono con noi!!!


-L’incantesimo del monetarismo e il signoraggio

…perché, se i soldi delle banche sono i nostri, la banca ce li presta a pagamento?

scopri il resto sui dvd di beppe grillo!!!


-Raffaele Fitto e le auto blu

Le auto blu con gli autisti sarebbero dovute per gli alti incarichi istituzionali prestati, anche se uno non viene rieletto.

Era questa l'opinione di Raffaele Fitto, 15 giorni prima delle elezioni perse con Vendola in Puglia.

E per questo Nania di A.N. aveva presentato nel 2005-06 un disegno di legge che voleva legalizzare il peculato d’uso.

guarda i dvd di beppe grillo. INFORMATI!!!


-IG Farben

IG Pharme, la multinazionale che produceva il gas per gasare gli ebrei, ha cambiato nome. Oggi si chiama Bayer.

Il Cartello della IG Farben

Il più potente impero industriale tedesco della prima metà del secolo scorso era la IG Farben, abbreviazione per Interessengemeinschaft Farben. "Interessengemeinschaft" significa associazione per interessi comuni ed era un potente cartello comprendente BASF, Bayer, Hoechst e altre società chimiche e farmaceutiche tedesche. La IG Farben fu l'unico grande finanziatore della campagna per l'elezione di Adolf Hitler. Un anno prima che Hitler prendesse il potere nel 1933, la IG Farben donò 400.000 marchi a lui e al suo partito nazista. Di conseguenza, quando il partito nazista andò al potere, la IG Farben fu l'unica a trarre profitti dalla Seconda Guerra Mondiale e dal saccheggio dell'Europa da parte dei nazisti. Il cento per cento di tutti gli esplosivi e della benzina sintetica proveniva dalle fabbriche della IG Farben. Quando la Wehrmacht tedesca conquistava un altro paese, i direttivi di Bayer, Hoechst e BASF rilevavano sistematicamente le industrie di quei paesi. Grazie alla stretta collaborazione con la Wehrmacht di Hitler, la IG Farben partecipò al saccheggio dell'Austria, della Cecoslovacchia, della Polonia, della Norvegia, dell'Olanda, del Belgio, della Francia e di tutti gli altri paesi occupati dai nazisti.
Nel 1946, le indagini del governo americano giunsero alla conclusione che senza la IG Farben, la seconda guerra mondiale non sarebbe stata possibile. Dobbiamo renderci conto che non fu uno psicopatico di nome Adolf Hitler né l'innato carattere del popolo tedesco a causare la seconda guerra mondiale. L'avidità economica di compagnie come Bayer, BASF e Hoechst fu il fattore determinante dell'Olocausto.

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

Continua su:

http://brudicchio.funpic.de/rath/chemnitz8.html


Scopri nel dvd beppegrillo.it quali sono i farmaci che possono ucciderci.


P.S.: naturalmente, solo per chiarire, non prendo soldi da Beppe Grillo per scrivere di comprarvi i suoi dvd, sono un cittadino come tanti che si informa e consiglia gli altri di fare altrettanto!!!

Ho solo estrapolato delle frasi sentite sui dvd che ho comprato e le ho riproposte a te con la speranza di incuriosirti per farti andare a prendere le notizie che nessuno ti vuole dare.



LEGGI I MIEI POST SU:
- NEGOZI EBAY
- VIDEO IMPERDIBILI
- ISCRIVITI ALLE NOSTRE NEWSLETTER
- NEGOZIO EBAY solve_et_repete STORE
- INCIDENTI STRADALI E INDENNIZZO DIRETTO

INCIDENTI STRADALI E INDENNIZZO DIRETTO

INCIDENTI STRADALI? C.A.R.D. TI PAGA ENTRO 30 GIORNI!

ASSICURAZIONI: APPROVATA LA NUOVA PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALI CON IL METODO DELL'INDENNIZZO DIRETTO

Incidente stradale? Devi sempre rivolgerti alla tua compagnia. È questo in sostanza il messaggio cardine del decreto attuativo del Codice delle Assicurazioni (D.P.R. n. 254 del 18 luglio 2006) che regola la disciplina del risarcimento diretto entrato in vigore il 1 febbraio 2007 e che rappresenta un cambiamento epocale per il comparto assicurativo.
Diamo alcuni consigli pratici agli assicurati.
Si stima che circa il 70% degli incidenti stradali dovrebbe rientrare nella nuova procedura CARD (Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto) che sostanzialmente punta ad una gestione più rapida della liquidazione degli incidenti stradali con un intervento diretto della propria compagnia. Rientrano nella procedura CARD gli incidenti stradali occorsi dal 1 febbraio 2007 CON COLLISIONE tra non più di due mezzi identificati ed immatricolati in Italia, S. Marino e Città del Vaticano, accaduti in questi Stati, regolarmente assicurati e con eventuali lesioni al conducente non superiori al 9 %.
In pratica in caso di incidente stradale bisogna sempre rivolgersi alla propria agenzia di assicurazione (sia in caso di torto, sia in caso di ragione, sia in caso di concorso di colpa), sarà poi il vostro consulente assicurativo a gestire al meglio la pratica.
Qualora l’incidente non venga denunciato alla vostra assicurazione, possibilmente entro 3 giorni, e trascorrono 30 giorni dallo stesso, la compagnia assicuratrice della controparte può liquidare tranquillamente il danno con penalizzazione della vostra classe di merito.
È indispensabile l’esatta raccolta dei dati riferiti a fatti e persone coinvolti nell’incidente, per questo procuratevi e tenete sempre nel veicolo che guidate un Modulo di Contestazione Amichevole (il famoso modello blu o C.I.D.). Se i dati sono corretti e completi e se l’incidente rientra nella procedura CARD la vostra compagnia vi liquiderà entro:
- 30 giorni i danni a cose e/o veicoli denunciati con modello blu a firma congiunta;
- 60 giorni i danni a cose e/o veicoli non denunciati col C.I.D.;
- 90 giorni le lesioni a persone.
Infine per un incidente stradale rientrante nella procedura CARD e liquidato nei termini previsti, l’eventuale intervento di un legale non sarà più pagato dalla compagnia di assicurazione ma direttamente dall’assicurato.
Assicurarsi è un dovere, essere risarciti in caso di incidente stradale è un diritto!!!


LEGGI I MIEI POST SU:
- NEGOZI EBAY
- VIDEO IMPERDIBILI
- ISCRIVITI ALLE NOSTRE NEWSLETTER
- NEGOZIO EBAY solve_et_repete STORE
- BEPPE GRILLO: blog e dvd

lunedì 5 marzo 2007

NEGOZIO EBAY solve_et_repete STORE


Il sito vetrina del nostro Negozio EBAY


solve_et_repete STORE


Qui puoi trovare Abbigliamento in generale, Borse, Giacche, Scarpe, Accessori e...


...LA MIGLIORE LINGERIE in circolazione su internet a prezzi ridicoli!!!


Per cui torna a trovarci!!!



LEGGI I MIEI POST SU:
- NEGOZI EBAY
- VIDEO IMPERDIBILI
- ISCRIVITI ALLE NOSTRE NEWSLETTER
- INCIDENTI STRADALI E INDENNIZZO DIRETTO
- BEPPE GRILLO: blog e dvd